Pronto badante, dal 16.11 lo sportello è aperto ogni mercoledì mattina anche nel Comune di Scandicci

Stampa

L'immagine di Pronto badante Dal 16 novembre 2016 all’interno del Municipio di Scandicci apre lo sportello territoriale del progetto della Regione Toscana Pronto badante. Il servizio sarà aperto al secondo piano del Comune di Scandicci (piazzale della Resistenza, 1) ogni mercoledì dalle 9 alle 13. Pronto badante è nato lo scorso anno come progetto sperimentale della Regione Toscana, inizialmente nell’area fiorentina e nel 2016 esteso all’intera regione. La gestione dello sportello di Scandicci è affidata alla Cooperativa sociale Cepiss.

Con il servizio Pronto badante viene data una risposta iniziale alle famiglie con una persona anziana che si trova per la prima volta in una condizione di difficoltà o fragilità. Oltre al contatto diretto presso gli sportelli territoriali, gli interessati possono rivolgersi al servizio anche tramite il numero verde 800 59 33 88 (attivo dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 18 ed il sabato dalle 8 alle 13); sia che ci si rivolga allo sportello, sia che si chiami il numero verde, dopo il primo contatto viene organizzata una visita domiciliare che un operatore autorizzato compie entro 48 ore. Il progetto Pronto badante prevede anche la possibilità, per le prime necessità, di erogare voucher fino a 300 euro una tantum, per coprire un massimo di 30 ore di lavoro occasionale regolare di un assistente familiare.

I requisiti da rispettare per poter accedere al servizio sono i seguenti: le persone anziane che vivono sole o in famiglia devono avere almeno 65 anni, trovarsi per la prima volta in un momento di difficoltà, fragilità o disagio, non avere già in atto un progetto di assistenza personalizzato (Pap) con i servizi territoriali e non aver già stipulato un contratto di assistenza familiare con un badante.

Nei primi cinque mesi di attivazione del progetto regionale Pronto Badante, nei territori della Ausl Toscana centro (Empoli, Firenze, Pistoia e Prato) sono giunte 4 mila telefonate al numero verde dedicato; a queste hanno fatto seguito 803 visite a domicilio da parte degli operatori autorizzati, mentre i voucher attivati sono stati 609.

Seguici su twitter @comunescandicci

Pubblicata Giovedì 03 Novembre 2016 12:37
Ultimo aggiornamento Giovedì 03 Novembre 2016 17:16