Teatro, alla Casa del popolo di Badia a Settimo la XXII rassegna in vernacolo

Stampa

La locandina della rassegna in vernacoloInizia mercoledì 6 giugno 2018 la XXII rassegna di Teatro in vernacolo alla Casa del Popolo di Badia a Settimo (via dell’Orto 9, Scandicci), organizzata dal circolo Arci Vittorio Masiani in collaborazione con la Città Metropolitana, con Arci Teatro e il contributo del Comune di Scandicci; la rassegna di Teatro in vernacolo di Badia rientra infatti tra le iniziative nel calendario di Open City 2018, dopo che il circolo Arci Vittorio Masiani ha presentato il programma rispondendo all’avviso pubblicato dall’Amministrazione Comunale per l’offerta culturale estiva in città. Gli spettacoli iniziano alle 21,15 e si tengono tutti i mercoledì dal 6 giugno al 25 luglio 2018; i biglietti interi costano 7 euro, i ridotti per i bambini fino a 12 anni 3 euro (per prenotazioni 055.790057). Il primo appuntamento di mercoledì 6 giugno è con “Un cappello pieno di bugie” messo in scena dalla compagnia Né fischi né fiaschi.

Gli appuntamenti successivi sono i seguenti: mercoledì 13 giugno la compagnia I guelfi e i ghibellini presenta “I barroccini di via dell’Ariento” con la regia di Romano Manetti; il 20 giugno La divina Toscana con “Che idea geniale” diretta da Alessandro Cecchini; il 27 giugno La bottega di Saro con “Prete per caso” diretto da Roberto Nocella; il 4 luglio Nearteneparte con “Caviale e pattona”, regia di Raffaele Gulli; mercoledì 11 luglio I ragazzi di campagna con “Le sue prigioni”, regia di Sergio Calmieri; il 18 luglio la compagnia “Via dei Magazzini” con “Grazie gatto”, regia di Rolando Benvenuti. Serata finale mercoledì 25 luglio con premiazioni, cabaret e buffet.

Seguici su facebook e su twitter @comunescandicci

Pubblicata Mercoledì 30 Maggio 2018 17:46