“Una storia di 40 anni e 900 concerti”, da domenica 27.1 (10,45) la LXI Stagione del Vito Frazzi

Stampa

Vito FrazziDomenica 27 gennaio 2019 alle 10,45 nella Sala consiliare Orazio Barbieri del Municipio (piazza Resistenza, ingresso dalla terrazza pensile, fermata tramvia Resistenza), parte la LXI Stagione dei concerti della Città di Scandicci, organizzata dal Centro d'Arte Vito Frazzi con il sostegno del Comune di Scandicci. Per l'occasione Concerto per Voce e pianoforte: “Il 27 gennaio celebriamo le nostre origini incontrando Antonio Frazzi, grande regista italiano, nipote di Vito Frazzi”, spiegano gli organizzatori, “cui la nostra associazione si ispira, e Giorgio Casciarri, che fu allievo di Ciro Nanni, il nostro fondatore, insieme a Egisto Mascagni che ci offre un intenso programma per Soprano e Tenore, grazie alla partecipazione del Soprano Sara Gervaso. Il 2019 è per noi un anno di grande importanza, celebriamo infatti una storia di 40 anni di attività e 900 appuntamenti, tutti documentati sul sito www.centroartevitofrazzi.it con fotografie e registrazioni musicali che dal 2008 in avanti sono liberamente scaricabili”. I concerti della LXI edizione sono ad ingresso libero e si tengono dal 27 gennaio ad aprile; tutti gli appuntamenti sono la domenica mattina alle 10,45 con la sola eccezione del 17 febbraio, quando il concerto si terrà nel pomeriggio alle 17 per consentire ai partecipanti di essere presenti la mattina alla Mezza Maratona e alla Passeggiata della Legalità “Di corsa contro le mafie”.

“Grazie al prezioso lavoro della Direzione Artistica del Centro, Rosa Maria Scarlino e Giuseppe Fricelli, e al costante supporto del Comune di Scandicci”, scrivono gli organizzatori del Centro d'arte Vito Frazzi, “anche quest’anno proponiamo una stagione concertistica che porta la musica da camera nella Sala Consiliare, con molti giovani e molti musicisti affermati, tutti di grandissimo talento, artisti veri che ci portano la loro bravura con un programma intenso. La musica viene sempre preceduta da 15 minuti di incontro con un protagonista del mondo della cultura con un programma ampio e completo ideato e condotto da Vincenzo Zappia”.

Di seguito in dettaglio il programma di gennaio e febbraio.

Domenica 27 gennaio 2019, alle 10,45, nella Sala Consiliare Orazio Barbieri (ingresso libero), Concerto per Voce e pianoforte: incontro con Antonio Frazzi, regista italiano nipote di Vito Frazzi, e Giorgio Casciarri, allievo diel fondatore del Centro Vito Frazi Ciro Nanni, insieme a Egisto Mascagni che offre un intenso programma per Soprano e Tenore, grazie alla partecipazione del Soprano Sara Gervaso.

Domenica 3 febbraio 2019, 10,45, nella Sala Consiliare Orazio Barbieri (ingresso libero), Concerto per chitarra: dopo l’incontro con Sandra Landi che presenta "Punte di spillo” contro ogni violenza, e la presentazione dell'incisione di Danilo Fusi "Volto", sarà ospite Aldo Ferrari, chitarrista classico di La Spezia, vincitore dell’ultima edizione del Concorso Nazionale Vito Frazzi (la cui XIII edizione si terrà il 7 aprile); Aldo Ferrari presenta un completo programma per chitarra che esalta la musica di questo strumento, con una selezione di brani da Domenico Scarlatti (1685-1757) sino a Dusan Bogdanovic (1955).

Domenica 10 febbraio 2019, alle 10,45, nella Sala Consiliare Orazio Barbieri (ingresso libero), Fiabe e pianoforte: l'appuntamento si apre con l'incontro con Stefano Menichetti, presidente dell’Associazione Zona Debullizzata, che interverrà sul tema del bullismo; il programma musicale presenta Giuseppe Fricelli, compositore e pianista, e Gianna Giachetti, attrice che leggerà le fiabe scritte e musicate dallo stesso Fricelli; i due artisti presenteranno al pubblico “Verità di vita in fantasia di fiabe”.

Domenica 17 febbraio 2019, alle 17, nella Sala Consiliare Orazio Barbieri (ingresso libero) Canti Armeni: il programma musicale prevede la presentazione di Canti Armeni, con il Soprano Armeno Aghnessa Gyijarzhyan accompagnata al pianoforte da Giovanni Berdondini, che eseguirà anche proprie composizioni.

Domenica 24 febbraio 2019, alle 10,45, nella Sala Consiliare Orazio Barbieri (ingresso libero) Eric Satie: luci e ombre: l'appuntamento si apre con Leonardo Colicigno Tarquini che presenta le opere presenti a Santa Maria a Greve, e Alessandria Di Nardo con “Sguardi: luci e ombre tra pittura e musica” che si articola con il commento di Leonardo Nozzoli sulle opere pittoriche di Mario Minarini, esposte in sala; a seguire l’esecuzione di musiche per pianoforte di Eric Satie, con il titolo “Luci e ombre nella musica di Erik Satie”.

La stagione continuerà poi tutto il mese di marzo e si concluderà nel mese di aprile con tre appuntamenti: il 7 aprile ci sarà il Concorso Nazionale Vito Frazzi per Giovani Musicisti, giunto alla sua tredicesima edizione. Il 16 aprile, presso il Teatro Studio, alle 21 la presentazione del documentario sulla Pieve di San Giuliano a Settimo con la regia di Vincenzo Zappia in collaborazione con il progetto Open Villas, cui aderiscono le associazioni Auser, Cui-Ragazzi del Sole, Aido, Young Artist, con il patrocinio del Comune di Scandicci.

Infine, il 24 aprile, nella Sala Consiliare alle 21, in collaborazione con Anpi, la rappresentazione tratta dal libro di Massimo Sozzi sulla storia drammatica dei minatori che tra il 13 e il 14 giugno del 1944 nella zona di Niccioleta vennero uccisi dai nazifascisti: “L’eccidio nazifascista di Niccioleta - La Fame, la Miniera, La Guerra, La Resistenza, La Morte”.

Seguici su facebook e su twitter @comunescandicci

Pubblicata Giovedì 24 Gennaio 2019 14:10