Donà, Di Marco e La Rappresentante di Lista in concerto all’Aurora il 19.12 per Stazioni Lunari

Stampa

La locandina di Stazioni LunariCristina Donà, Ginevra Di Marco e La Rappresentante di Lista per la prima volta in assoluto insieme sul palco, per un viaggio musicale che va da Tim Buckley a Modugno, da Tenco ai C.S.I. - Consorzio Suonatori Indipendenti a 25 anni da Ko de Mondo, fino a Schumann e brani delle tre artiste: è l’evento di giovedì 19 dicembre alle 21,30 al Teatro Aurora di Scandicci, realizzato grazie al contributo del Comune di Scandicci, Assessorato alla Cultura, per una produzione NEM Nuovi Eventi Musicali e Scuola di Musica di Scandicci. Ad accompagnare le musiciste, insieme sul palco per la prima volta, anche il quartetto d’archi I nostri Tempi. Biglietto in prevendita 12 euro oltre i diritti; biglietto la sera stessa del concerto 15 euro. Info 055210804; www.ticketone.it e circuito boxoffice – www.nuovieventimusicali.it.

“Si riparte con la musica, si riparte con l’Aurora, si riparte con un’offerta di alta qualità e con tre artiste donne seguite da pubblici di tutte le età – dice l’assessora alla Cultura Claudia Sereni – La Rappresentante di Lista va forte tra i millenial, Cristina Donà e Ginevra Di Marco tra chi ha dai trenta in su; l’occasione che offre Scandicci con il concerto di Stazioni Lunari è quella di un incontro intenso tra la musica di tre artiste che si vanno affermando sempre più, oltre alla contaminazione tra pubblici che così moltiplicano le proprie conoscenze musicali. Si tratta anche del primo spettacolo all’Aurora promosso dal Comune dopo che la proprietà ha riottenuto l’agibilità; da gennaio questo palco tornerà inoltre ad ospitare il grande teatro, con la stagione di Auroradisera”.

Il concerto è una delle tappe di “Stazioni Lunari”, lo spettacolo itinerante diretto e ideato da Francesco Magnelli, che ospita sul palco autori e musicisti sempre diversi, che si esibiscono insieme a Ginevra Di Marco, unica presenza fissa di ogni appuntamento.

Sul palco le tre artiste saranno accompagnate dal quartetto d’archi I Nostri Tempi, che suonerà musiche di Schumann e altri autori classici. In scaletta oltre a brani delle tre artiste, musiche di Tim Buckley, per la prima volta Cristina Donà canterà Song to the Siren, capolavoro del cantautore statunitense, e ancora, Domenico Modugno, Luigi Tenco, Robert Wyatt e i C.S.I. – Consorzio Suonatori Indipendenti, a 25 anni dal celebre album Ko de Mondo.

Accanto alle tre voci femminili, i loro fedeli compagni di viaggio: Francesco Magnelli (ideatore di Stazioni Lunari), Luca Ragazzo e Andrea Salvadori, Dario Mangiaracina (l’altra metà de La Rappresentante Di Lista).

Una serata unica, che segna anche la riapertura del Teatro Aurora al pubblico, un viaggio nella musica attraverso un repertorio molto vasto, in cui i confini musicali si allargano attraverso l’accostamento di generi, stili e protagonisti diversi.

“Una musica che vive un’età di mezzo, un conflitto fra esecuzione e repertorio, fra esserci e non esserci ancora, oppure essere presenti, ma non eseguiti – dichiara Mario Setti, presidente NEM - Vari conflitti che potranno trovare soluzione solo tramite l’allargamento dei confini e una presa di coraggio: l’interpretazione al di là dei generi, delle forme, riportando in scena una fetta troppo importante di musica che dal vivo non si sente più. Per questo Nuovi Eventi Musicali e Scuola di Musica di Scandicci si uniscono: per portare sul palco il risultato di questo confronto. L’incontro con Stazioni Lunari di Francesco Magnelli è stato naturale, dopo quasi venti anni di amicizia e collaborazione. Il tutto grazie all’Amministrazione Comunale di Scandicci e al Teatro Aurora”.

In collaborazione con l’ufficio stampa di Stazioni Lunari

Seguici su facebook e su twitter @comunescandicci

Pubblicata Venerdì 15 Novembre 2019 11:05
Ultimo aggiornamento Lunedì 18 Novembre 2019 13:51