Giorno della Memoria 2020, il programma degli appuntamenti a Scandicci; iniziative dal 19.1 al 13.3

Stampa

Un filo spinatoIl Comitato per la Memoria di Scandicci ha presentato il programma di appuntamenti cittadini nell’ambito delle celebrazioni del Giorno della Memoria 2020, organizzati in collaborazione tra Comune, scuole, associazioni, Biblioteca. Come fissato dall’atto costitutivo, il Comitato della Memoria è presieduto dalla Presidente del Consiglio Comunale, Loretta Lazzeri. Il Giorno della Memoria è stato istituito in Italia dalla legge 211 del 2000: “La Repubblica italiana riconosce il giorno 27 gennaio, data dell'abbattimento dei cancelli di Auschwitz, ‘Giorno della Memoria’ – si legge nell’articolo 1 - al fine di ricordare la Shoah (sterminio del popolo ebraico), le leggi razziali, la persecuzione italiana dei cittadini ebrei, gli italiani che hanno subìto la deportazione, la prigionia, la morte, nonché coloro che, anche in campi e schieramenti diversi, si sono opposti al progetto di sterminio, ed a rischio della propria vita”.

Primo appuntamento domenica 19 gennaio 2020 alle 11 nell’Auditorium del Centro Rogers in piazza della Resistenza (fermata tramvia Resistenza), con l’incontro del Libro della Vita che per l’occasione è inserito nel programma del Giorno della Memoria; lo storico italiano contemporaneista Claudio Vercelli parla di “L.T.I. La lingua del Terzo Reich” di Victor Klemperer; l’ingresso è libero fino ad esaurimento posti.

Lunedì 27 gennaio 2020 alle 17 nella Biblioteca di Scandicci (via Roma 38/a), l’istituto comprensivo Spinelli e la scuola primaria Sandro Pertini presentano “Libri d’inciampo”, il lavoro eseguito dagli alunni con scritti e disegni in ricordo delle famiglie Siebzheber, Levi e Sinigaglia e della loro deportazione; il lavoro dei ragazzi resterà esposto in Biblioteca fino a sabato 15 febbraio. Ingresso libero.

Oltre alle iniziative organizzate nell’ambito del programma del Comitato della Memoria, lunedì 27 gennaio 2020 alle 21,15 nell’Auditorium del Centro Rogers in piazza della Resistenza (fermata tramvia Resistenza), l’Orchestra scolastica regionale Toscana ReMuTo e il Coro di Voci bianche di Firenze e Scandicci presentano “Brundibàr, operina musicale per piccola orchestra, dieci bambini e coro”. Dirige Volfango Dami; Maestro preparatore coro e bambini solisti Lucia De Caro, coordinatore ReMuTo Luca Marino, regia Eva Tonietti. L’appuntamento è organizzato in collaborazione con la Rete Musica Toscana, l’Accademia musicale di Firenze e la Scuola di musica di Firenze, con i patrocini del Comune di Scandicci e della Regione Toscana. L’ingresso è libero.

Di seguito altri appuntamenti organizzati dal Comitato per la Memoria. Martedì 28 gennaio 2020 alle 21 al Teatro Studio Mila Pieralli (via Donizetti, 58), l’istituto comprensivo Spinelli presenta “Porrajmos – Grande divoramento”; gli alunni e gli studenti dell’istituto Spinelli in scena rievocano il genocidio del popolo Rom e Sinti, oltre a rappresentare un’ipotetica intervista al pugile sinti Johann Wilhelm “Rukeli” Trollmann. Ingresso libero.

Venerdì 13 marzo 2020 alle 11 presso l’auditorium della scuola Spinelli di San Giusto (via Pablo Neruda, 1) e alle 17 presso la Biblioteca di Scandicci (via Roma 38/a), lo scrittore e saggista Frediano Sessi presenta agli studenti e ai cittadini il suo libro “L’angelo di Auschwitz, la storia di Maia Zimetbaum, l’ebrea che sfidò i nazisti”. I due appuntamenti sono organizzati dall’associazione Arco Ricerca cultura orientamento. Ingresso libero.

Seguici su facebook e su twitter @comunescandicci

Pubblicata Venerdì 17 Gennaio 2020 13:04
Ultimo aggiornamento Giovedì 23 Gennaio 2020 17:56