COMUNE DI SCANDICCI
Piazzale della Resistenza, 1
50018 Scandicci (FI)

pec_mini   Posta Elettronica Certificata

Centralino:  055.055

Fax: 055.7591.320
E-Mail: urp@comune.scandicci.fi.it
Partita IVA: 00975370487
IBAN pagamenti

IMU - Imposta Municipale Propria

Stampa

 

Per l’anno 2014 l’Imposta Municipale Propria (IMU) non si applica al possesso dell’abitazione principale e delle pertinenze della stessa, ad eccezione di quelle classificate nelle categorie catastali A/1, A/8 e A/9, per le quali continuano ad applicarsi l’aliquota e le detrazioni deliberate dal competente organo comunale.

Con deliberazione n. 57 del 23.07.2014 del Consiglio Comunale sono state stabilite per l’anno 2014 le seguenti aliquote:

  • Abitazioni principali ( classificate nelle categorie catastali A/1, A/8, A/9 ) e relative pertinenze: 0,50 per cento;
  • Immobili dati in locazione a titolo di abitazione principale con contratto stipulato sulla base di quanto previsto dall’articolo 2, comma 3, della L. 09.12.1998, n. 431:  0,60 per cento;
  • Unità immobiliari a destinazione abitativa concesse in uso gratuito dal soggetto passivo ai   suoi parenti in linea retta di primo grado: 0,76 per cento;
  • immobili classificati nel gruppo catastale D/3 (teatri, cinematografi, sale per concerti e spettacoli e simili) : 0,76 per cento;
  • immobili classificati nel gruppo catastale D ( ad esclusione D/3 e D/10) : 0,98 per cento;
  • Altri immobili : 1,06 per cento;

La detrazione per l’abitazione principale ( classificata nelle categorie catastali A/1, A/8, A/9 ) e per le relative pertinenze è stabilita  dalla legge all’articolo 13, comma 10, D.L 201/2011, nella misura di € 200,00.

Il versamento della seconda rata deve essere effettuato entro il 16 dicembre a saldo dell'imposta dovuta per l'intero anno, con eventuale conguaglio sulla prima rata versata.

E' previsto entro il 16 dicembre anche il versamento dell'imposta IMU per l'intera annualità 2014 da parte dei possessori di terreni agricoli che a seguito della revisione dei requisiti ad opera del D.M. 28.11.2014 ( articolo 3 ) non usufruiscono più dell'esenzione prevista per i terreni montani e collinari dall'art. 7, comma 1, lettera h) D.lgs 504/1992.

Si ricorda che l' Imposta dovuta si calcola in proporzione:

  • alla percentuale di possesso
  • ai mesi di possesso (si ricorda che è computato per intero il mese durante il quale il possesso si è protratto per almeno quindici giorni)

applicando alla base imponibile l'aliquota prevista per l'immobile e provvedendo eventualmente, nel caso in cui se ne abbia diritto, ad operare la detrazione d'imposta.

La base imponibile per i fabbricati iscritti in catasto con attribuzione di rendita è data dalla rendita risultante negli atti catastali al 1° gennaio dell'anno d'imposizione rivalutata del 5% e poi moltiplicata per i seguenti coefficienti:

  • 160 per i fabbricati classificati nel gruppo catastale A e nelle categorie C2, C6 e C7 con esclusione della categoria A10;
  • 140 per i fabbricati classificati nel gruppo catastale B e nelle categorie C3, C4 e C5;
  • 80 per i fabbricati classificati nelle categorie catastali A10 e  D5;
  • 65 per i fabbricati classificati nel gruppo catastale D ad eccezione dei fabbricati classificati nella categoria D5;
  • 55 per i fabbricati classificati nella categoria catastale C1.

Il pagamento deve essere effettuato con arrotondamento all'euro per difetto se la frazione è inferiore o uguale a 49 centesimi, ovvero per eccesso se superiore a detto importo.

 

Delibera 56/2014 - Imposta Municipale Propria. Approvazione del Regolamento Comunale di applicazione: testo, regolamento.

Delibera 135/2012 - Imposta Municipale Propria. Determinazione delle aliquote per l'anno 2012: testo.

Delibera 57/2014 - Imposta Municipale Propria. Determinazione delle aliquote per l'anno 2014: testo.

Pubblicata Lunedì 14 Maggio 2012 11:16
Ultimo aggiornamento Venerdì 12 Dicembre 2014 10:27