Direttore responsabile

Matteo Gucci
Registrazione Tribunale di Firenze
n° 4437 del 15/1/1995

Redazione

tel: 055 7591261
e-mail: ccn@comune.scandicci.fi.it

Paleontologia, il Gamps ha partecipato al ritrovamento del primo monodontide del Mediterraneo

Stampa

Il PResidente del Gamps Simone Casati con il calco in resina del cranio del Casatia ThermophilaIl gruppo geopalentologico Gamps di Scandicci ha collaborato alla scoperta del primo monodontide fossile del Mediterraneo (un antico cetaceo), partecipando ad una campagna di scavi che ha portato al rinvenimento di un cranio di Casatia thermophila risalente a 5 milioni di anni fa. Il gruppo Gamps di Scandicci ha partecipato alle ricerche nella cava di Arcille, in provincia di Grosseto, assieme alla Soprintendenza per i beni archeologici della Toscana e al Museo di Storia Naturale dell’Università di Pisa. Il ritrovamento, risalente al 2013, è stato seguito da sei anni di studio da parte dei paleontologi del Dipartimento di Scienze della Terra dell’Università di Pisa. La ricerca è stata pubblicata dalla rivista internazionale Journal of Vertebrate Paleontology (che in considerazione del valore della scoperta ha scelto di lasciare libero accesso alla consultazione dei risultati), raccontata dal Quotidiano Nazionale, e descritta nei particolari dall’edizione online di National Geographic Italia. Il cranio del monodontide si trova adesso al Museo di Storia Naturale dell’Università di Pisa, nella Certosa di Calci, mentre un calco in resina fedele all’originale è esposto presso la mostra permanente del Gamps nella sede di Badia a Settimo (Centro Civico Ofelia Mangini, piazza Vittorio Veneto 1), messa a disposizione del gruppo geopaleontologico dal Comune di Scandicci.

“Il cranio di Casatia thermophila, rinvenuto vicino a Grosseto e risalente a 5 milioni di anni fa”, si legge nell’articolo del National Geoghaphic Italia, “conferma che gli antenati degli attuali monodontidi, come il beluga e il narvalo, oggi confinati nell’Artico, nel Pliocene nuotavano nei nostri mari, con temperature quasi tropicali”.

Una curiosità: i ricercatori hanno battezzato il monodontide fossile Casatia thermophila in onore del Presidente del Gamps Scandicci Simone Casati, che ha partecipato a numerose campagne di scavi soprattutto in Toscana.

Seguici su facebook e su twitter @comunescandicci

Pubblicata Venerdì 30 Agosto 2019 17:05
Ultimo aggiornamento Venerdì 30 Agosto 2019 17:06