Direttore responsabile

Matteo Gucci
Registrazione Tribunale di Firenze
n° 4437 del 15/1/1995

Redazione

tel: 055 7591261
e-mail: ccn@comune.scandicci.fi.it

Progetto Kaoural, delegazione di Scandicci e Water Right Foundation a Dakar e nella regione di Matam

Stampa

locandinakaouralDelegazione del Comune di Scandicci, di Water Right Foundation e dell’Its Mita a Dakar e nei due villaggi della regione Matam nel nord del Senegal, Walel e Sinthiou Walel, dove è in corso il progetto di cooperazione decentrata Kaoural – I semi del futuro. Il progetto viene attuato con la perimetrazione di un terreno agricolo di cinque ettari, la costruzione di quattro pozzi, la dotazione dell'attrezzatura per lavorare il terreno, la messa a disposizioni di un mulino per il miglio, la costruzione di un ambulatorio, la diffusione dell'uso dei pannelli solari, la sensibilizzazione e la formazione sulle buone pratiche per l'utilizzo dell'acqua, sul miglioramento delle tecniche agricole e sulla promozione dei prodotti locali ad alto valore nutritivo. I soggetti proponenti sono il Comune di Scandicci e Water Right Foundation, i partner locali sono il Comune di Aouré, Gie Mbentaré Rewbé e l’Ambasciata del Senegal in Italia. Per il Comune di Scandicci sono presenti il Sindaco Sandro Fallani e l’assessora alla cooperazione internazionale Diye Ndiaye, mentre per Water Right Foundation il Presidente Mauro Perini; la delegazione in Senegal incontrerà le autorità locali. Il progetto, come spiegano gli organizzatori, viene attuato “grazie al rafforzamento delle capacità di gestione comunitaria delle risorse, con l'obiettivo di rafforzare le capacità di resilienza delle famiglie molto povere attraverso la realizzazione di percorsi sociali, il miglioramento dell'accesso all'acqua, all'energia elettrica, alle strutture socio sanitarie, e il rafforzamento delle capacità di produzione e di diversificazione alimentare”.

I partner nazionali del progetto Kaoural sono Anci, Eaup, Ospedale Careggi, Croce Rossa sezione di Scandicci, Misericordia di Lastra a Signa Sezione Scandicci, Pubblica Assistenza Humanitas, Cooperativa Legnaia, Legnaia Vivai, Associazione Senegalesi di Firenze. Il progetto è stato concepito per le donne ed i giovani dei villaggi, che si sono raggruppati in due Gie che rappresentano i due quartieri di Ouro Mango e Sintiane, divisi tra loro da un fiume.

Gli obiettivi specifici del progetto sono i seguenti: assicurare la gestione dell’acqua per le strutture socio-sanitarie e le attività agricole di orticoltura, assicurare l’approvvigionamento dell’energia elettrica, sviluppare le colture ad alto valore economico per migliorare il reddito delle popolazioni, migliorare le condizioni sociosanitarie dei villaggi, in particolare di giovani e donne, migliorare e alleggerire il lavoro delle donne, sviluppare l’imprenditoria rurale attraverso le attività generatrici di reddito e formare le donne dei due villaggi alle nuove tecniche agricole.

Una volta conseguiti gli obiettivi del progetto, l'intervento avrà ricadute positive su tutto il settore dell'agricoltura della Regione di Matam; a beneficiare delle opportunità formative, che consentiranno un'adeguata qualificazione professionale e maggiori opportunità di lavoro, saranno soprattutto i giovani e le donne dell'area.

Seguici su facebook e su twitter @comunescandicci

Pubblicata Venerdì 18 Ottobre 2019 16:06
Ultimo aggiornamento Venerdì 18 Ottobre 2019 16:08