Direttore responsabile

Matteo Gucci
Registrazione Tribunale di Firenze
n° 4437 del 15/1/1995

Redazione

tel: 055 7591261
e-mail: ccn@comune.scandicci.fi.it

Libera Universtità, +25% di iscrizioni ai corsi 2019-2020

Stampa

Il corso con il Generale Robarto Riccardi Comandante del Nucleo dei Carabinieri pr la Tutela del Patrimonio ArtisticoSono 427 solo nel primo semestre gli iscritti ai corsi 2019-2020 della Libera Università di Scandicci, che quest’anno è giunta alla dodicesima edizione, con un aumento del 25 percento rispetto al dato storico. La Libera Università è un progetto coordinato dal Comune di Scandicci, in collaborazione con il Centro Provinciale per l'Istruzione degli Adulti, l'Istituto statale superiore Russell–Newton, l’Istituto d'istruzione superiore Sassetti Peruzzi, Arco Associazione ricerca cultura orientamento e Auser Volontariato Scandicci. “Il bilancio delle iscrizioni a questa edizione della Libera Università è molto positico molto positivo”, dicono gli organizzatori, “ed è probabilmente dovuto al pubblico più ampio raggiunto grazie alla promozione durante la Fiera di Scandicci e con la prima edizione in città della Festa dei Nonni e delle Nonne, che ha coinvolto molte persone. Mai come questo anno, inoltre, il programma culturale ha cercato di tenere insieme proposte variegate, che combinano aspetti innovativi con quelli più tradizionali del nostro vivere”. Tra le attività di rilievo delle ultime settimane la lectio magistralis di Antonio Natali, già Direttore degli Uffizi, e l'intervento del Comandante del Nucleo dei Carabinieri per la Tutela del Patrimonio Artistico e Culturale, Generale Roberto Riccardi (nella foto assieme all'assessora alla Cultura Claudia Sereni), che hanno toccato tematiche di importanza primaria in materia di protezione dei beni culturali.

Confermato anche in questa edizione ampio spazio alla storia dell'arte, ai laboratori, dalla scrittura creativa al teatro, dagli incontri di scienza e di archeologia, alle conversazioni di geopolitica, fino all'educazione alla salute e all'economia circolare.

Sono partiti ben 19 corsi con una media di 23 iscritti ciascuno. Tra i più richiesti i corsi di storia dell'arte “Patrimonio fragile” (45), “La vita di Caterina de' Medici” (33), “Detective dell'arte” (55), “I segreti di Palazzo Vecchio” (26) e poi corsi e i laboratori che riguardano il mondo delle relazioni, tra cui vale la pena menzionare “Io e l'altro” (45), “Parlare o comunicare” (22), “Il linguaggio delle emozioni” (17+15).

Proseguono anche le visite guidate e le passeggiate fiorentine alla scoperta del territorio e gli aperitivi del venerdì di Auser, a cui – ricordiamo - ci si può iscrivere anche singolarmente, essendo appuntamenti tematici che si esauriscono in una lezione. Ricca è ancora l'offerta per i corsi di primavera in partenza nel secondo semestre, per iscriversi ai quali è possibile da Gennaio 2020 fino alla fine del mese.ù

“I corsi della Libera Università sono aperti a tutti, basta aver compiuto 18 anni – dice l’assessora alla Formazione Diye Ndiaye – rappresentano un’occasione per tenersi in allenamento con la mente, con il cuore e con la socialità, valorizzando anche il rapporto tra le diverse generazioni. Rinnoviamo così l'invito a uscire di casa, a incontrarsi attorno a un argomento che ci appassiona, a coltivare il piacere della scoperta e le curiosità custodite nei luoghi e nelle persone”.

Per maggiori informazioni e per iscriversi ai corsi rivolgersi ad Auser su appuntamento nei giorni lunedì, mercoledì e venerdì in orario 9-11 (via IV novembre, 13, accesso da piazza Piave, 055.755188).

Seguici su facebook e su twitter @comunescandicci 

Pubblicata Martedì 03 Dicembre 2019 14:18
Ultimo aggiornamento Martedì 03 Dicembre 2019 14:18