Direttore responsabile

Matteo Gucci
Registrazione Tribunale di Firenze
n° 4437 del 15/1/1995

Redazione

tel: 055 7591261
e-mail: ccn@comune.scandicci.fi.it

Centri Estivi : dal Comune riduzione del 50% per prime settimane (massimo 75 euro a famiglia)

Stampa

archicoloratiIl Comune di Scandicci interverrà economicamente per ridurre del 50% le tariffe delle prime due settimane dei Centri Estivi 2020, con le famiglie che dovranno pagare al massimo 75 euro di importo settimanale per turni con cinque giornate intere (questa misura è aggiuntiva al bonus del Governo). Si terranno dal 15 giugno al 4 settembre 2020 i Centri Estivi di qualità per bambini e ragazzi di Scandicci da 6 a 14 anni, che quest’anno saranno organizzati in stretta collaborazione e in continuità educativa con le scuole. L’Amministrazione Comunale ha pubblicato il bando, con scadenza al 7 giugno 2020, rivolto a tutti gli Enti del terzo settore, Associazioni e Società Sportive dilettantistiche che intendono organizzare le attività socio-educative e ricreative dei Centri Estivi nel rispetto degli standard educativi richiesti, oltre che delle norme e delle linee guida per garantire la sicurezza anticovid. Il Comune di Scandicci ha anche fissato una tariffa massima di 150 euro a settimana; va tenuto conto che tra i requisiti richiesti agli organizzatori c’è quello di rispettare il rapporto di un operatore per ogni sette bambini da 6 a 11 anni, e di un operatore ogni 10 ragazzi da 12 a 14 anni. La scelta del Comune di intervenire economicamente (con uno stanziamento di oltre 200 mila euro) per dimezzare fin da subito le tariffe delle famiglie per le prime due settimane dei Centri Estivi - invece di rimborsare a posteriori i genitori come avvenuto lo scorso anno - segue la comunicazione del Governo riguardante bonus statali da erogare successivamente alla frequenza alle attività, e la volontà di adottare misure di sostegno aggiuntive e integrative. Il bando.

Le organizzazioni il cui progetto sarà approvato usufruiranno dei supporti educativo, organizzativo ed economico da parte del Comune di Scandicci. In particolare l'Amministrazione Comunale metterà a disposizione dei soggetti attuatori la formazione di base per gli operatori e gli scuolabus per eventuali gite all'interno del territorio comunale privilegiando parchi e fattorie didattiche; inoltre favorirà il coordinamento fra i vari soggetti che potranno contribuire ad arricchire i vari progetti educativi. Gli utenti iscritti usufruiranno del servizio mensa presso le varie sedi di svolgimento dei centri estivi secondo le attuali tariffe comunali.

Nel bando pubblicato dal Comune di Scandicci sono contenuti i requisiti richiesti agli organizzatori. Per quanto riguarda la sicurezza anticovid, dovranno essere rispettate le misure contenute nel Dpcm 17 maggio 2020 per la gestione in sicurezza dell’emergenza Covid, riguardanti l’accessibilità, gli standard per il rapporto fra bambini e ragazzi accolti e lo spazio disponibile, gli standard per il rapporto numerico fra il personale ed i bambini e ragazzi, e le strategie generali per il distanziamento fisico, i principi generali d’igiene e pulizia, i criteri di selezione del personale e di formazione degli operatori, gli orientamenti generali per la programmazione delle attività e di stabilità nel tempo della relazione fra gli operatori ed i gruppi di bambini e ragazzi, l’accesso quotidiano, le modalità di accompagnamento e di ritiro dei bambini e ragazzi, il triage in accoglienza, il progetto organizzativo del servizio offerto, le attenzioni speciali per l’accoglienza di bambini e ragazzi con disabilità.

Seguici su facebook e su twitter @comunescandicci

Pubblicata Venerdì 29 Maggio 2020 13:49