Richiesta aiuti alimentari, le consegne dei pacchi da venerdì 10.4; online la domanda semplificata

Stampa

Il manifesto con le istruzioni per richiedere gli aiuti alimentariInizia nel pomeriggio di venerdì 10 aprile 2020 la distribuzione da parte di Caritas dei pacchi con aiuti alimentari e generi di prima necessità alle famiglie, a seguito delle richieste presentate al Comune di Scandicci dai cittadini in situazioni di necessità per l’emergenza sanitaria Covid-19. Le consegne iniziali saranno effettuate alle prime cinquanta famiglie che hanno presentato domanda e i cui requisiti sono stati validati dal Comune, dopodiché la distribuzione riguarderà tutti i nuclei aventi diritto, che in questi giorni vengono contattati da Caritas per la comunicazione delle modalità di consegna: nelle prossime settimane le consegne ad ogni famiglia saranno poi effettuate a intervalli regolari. Intanto sono 214 le richieste di famiglie pervenute al Comune di Scandicci nei primi sei giorni di pubblicazione dell’avviso per i pacchi di aiuti alimentari, per un totale di 398 cittadini, 189 dei quali minori. L’Amministrazione Comunale ha nel frattempo pubblicato un modello di domanda online semplificata da compilare, alla quale va allegata in file copia di un documento d’identità, che una volta ultimata è inviata automaticamente agli uffici competenti. I pacchi di aiuto alimentare in consegna da venerdì 10 aprile contengono anche generi di prima necessità per la casa e l’igiene personale. L’Amministrazione Comunale con questi aiuti attua le disposizioni assunte dalla Protezione Civile Nazionale con l’Ordinanza in materia di Misure urgenti di solidarietà alimentare, che fa seguito al Dpcm del 28 marzo 2020. E’ il Comune di Scandicci ad individuare gli aventi diritto agli aiuti alimentari, tramite un avviso pubblico a seguito del quale i cittadini in situazione di necessità presentano domanda online (per info 0557591.711/712/713) in cui dichiarano di essere in possesso dei requisiti, primo tra tutti la perdita del lavoro a seguito dell’emergenza sanitaria, associata all’assenza di preesistenti sussidi economici. Per l’applicazione delle Misure urgenti di solidarietà alimentare il Comune di Scandicci dispone di un importo di 267.999,37 euro, finanziato dallo Stato come ripartizione su base demografica del fondo fissato dal Dpcm 28 marzo 2020. Così come consentito dal Decreto del Presidente del Consiglio Comunale e dall’Ordinanza della Protezione Civile Nazionale, il Comune di Scandicci distribuisce gli aiuti alimentari tramite soggetti del terzo settore, nello specifico la Fondazione Solidarietà Caritas Onlus con cui è stata sottoscritta apposita convenzione, coadiuvata da altre associazioni cittadine. La domanda online . L'avviso .

Solidarietà alimentare per emergenza sanitaria Covid-19

Seguici su facebook e su twitter @comunescandicci

Pubblicata Giovedì 09 Aprile 2020 13:16
Ultimo aggiornamento Lunedì 31 Agosto 2020 18:20