Direttore responsabile

Matteo Gucci
Registrazione Tribunale di Firenze
n° 4437 del 15/1/1995

Redazione

tel: 055 7591261
e-mail: ccn@comune.scandicci.fi.it

Pacchi aiuti alimentari, 73 richieste in prime 48h; Caritas chiama aventi diritto per consegne Stampa

Il manifesto con le indicazioni per la richiesta di aiuti alimentariSono 73 le richieste di famiglie pervenute al Comune di Scandicci nelle prime 48 ore di pubblicazione dell’avviso per i pacchi di aiuti alimentari, per un totale di 136 cittadini, 53 dei quali minori. Le famiglie e i cittadini di Scandicci con difficoltà economiche per fare la spesa a seguito dell’emergenza sanitaria Covid-19, infatti, riceveranno a casa pacchi di aiuto alimentare, contenenti anche generi di prima necessità per la casa e l’igiene personale. L’Amministrazione Comunale attua così le disposizioni assunte dalla Protezione Civile Nazionale con l’Ordinanza in materia di Misure urgenti di solidarietà alimentare, che fa seguito al Dpcm del 28 marzo 2020; per la distribuzione dei pacchi l’Amministrazione Comunale si avvale del servizio di Caritas, con cui è stata firmata una convenzione e che è già al lavoro per contattare telefonicamente tutti gli aventi diritto e comunicare loro tempi e modi di consegne o ritiri (che inizieranno già dalla prossima settimana). E’ il Comune di Scandicci ad individuare gli aventi diritto agli aiuti alimentari, tramite un avviso pubblico a seguito del quale i cittadini in situazione di necessità a partire dal 2 aprile 2020 inviano via email all’Amministrazione Comunale un’autocertificazione su apposito modulo (all’indirizzo sociale@comune.scandicci.fi.it , per info 0557591.711/712/713) in cui dichiarano di essere in possesso dei requisiti, primo tra tutti la perdita del lavoro a seguito dell’emergenza sanitaria, associata all’assenza di preesistenti sussidi economici; sono gli uffici del Comune a richiamare telefonicamente i richiedenti per verificare il possesso dei requisiti. Oltre ai cittadini che fanno richiesta, il Comune di Scandicci individuerà eventuali aventi diritto anche tra i nuclei familiari attualmente seguiti dai Servizi sociali, sempre a condizione che non percepiscano già sussidi. Per l’applicazione delle Misure urgenti di solidarietà alimentare il Comune di Scandicci dispone di un importo di 267.999,37 euro, finanziato dallo Stato come ripartizione su base demografica del fondo fissato dal Dpcm 28 marzo 2020. Così come consentito dal Decreto del Presidente del Consiglio Comunale e dall’Ordinanza della Protezione Civile Nazionale, il Comune di Scandicci distribuisce gli aiuti alimentari tramite soggetti del terzo settore, nello specifico la Fondazione Solidarietà Caritas Onlus con cui è stata sottoscritta apposita convenzione, coadiuvata da altre associazioni cittadine. Il modulo per la domanda. L'avviso . Nella sezione Bacheca il modulo anche in versione editabile.

Leggi tutto...
 
Pratiche al Suap per commercianti, il Comune sospende la tariffa istruttoria (35 euro) Stampa

La Giunta Comunale con delibera di venerdì 3 aprile 2020 ha sospeso l’applicazione della tariffa istruttoria per le pratiche dello Sportello unico attività produttive Suap, pari a 35 euro a richiesta. La decisione è stata presa in particolare per non gravare ulteriormente sugli esercizi commerciali chiusi al pubblico per il periodo di emergenza sanitaria Covid-19, che per trasformare la propria attività da vendita diretta a vendita online devono presentare pratica al Suap.

 
Farmaci ospedalieri, con la ricetta dematerializzata (SMS) consegna presso le farmacie Stampa

La farmacia comunale 3Consegna presso le farmacie territoriali e comunali per i farmaci ospedalieri, dietro presentazione di ricetta dematerializzata (codice ricevuto via SMS dal medico). Con questa misura, in vigore per il periodo dell’emergenza sanitaria e finalizzata ad evitare che i pazienti o i loro familiari si rechino presso le farmacie ospedaliere per il ritiro dei medicinali destinati alle terapie individuali, sarà sufficiente recarsi nella farmacia più vicina a casa e mostrare il codice ricevuto via SMS dal medico, che equivale alla ricetta dematerializzata; nel caso il farmaco richiesto non sia immediatamente disponibile, la farmacia lo reperirà al massimo entro 24 ore.

 
Riqualificazione 5 strade con secondo lotto 2020; in tutto quest’anno 9 vie e rotonda 17 marzo Stampa

L'asfaltatura di una stradaAltre cinque vie cittadine saranno riqualificate nel 2020, così come fissato dal secondo lotto del piano per il rifacimento strade 2020 approvato dalla Giunta nella seduta di mercoledì 1 aprile (in videoconferenza). Si tratta delle vie Catalani, Savonarola, Pisana Interna, del vicolo Busoni e del viuzzo di Padule, per la cui riqualificazione il Comune di Scandicci investirà 531.308,49 euro da piano economico. Le cinque strade approvate con il secondo lotto del piano di riqualificazione 2020 andranno ad aggiungersi alla rotatoria 17 marzo e alle quattro vie il cui rifacimento è stato approvato con il primo lotto lo scorso febbraio, ovvero via Primo Maggio nel tratto compreso tra via Nazioni Unite e viuzzo di Porto, via dei Pratoni, il viale Europa tra via della Pieve e via di Porto e via della Pace Mondiale, con un importo di 496.420 euro. Complessivamente il Comune di Scandicci quest’anno procederà quindi alla riquaolificazione di nove strade e della rotatoria 17 marzo all’ingresso della Fi Pi Li (e dell’A1), con un investimento complessivo per i due lotti di un milione e 27 mila euro.

Leggi tutto...
 
Accessibilità e copertura Centro Socet, la Giunta ha approvato il progetto definitivo Stampa

Il Centro polifunzionale SocetUn vano scala con ascensore esterno sul lato di piazza De Gasperi per rendere accessibile il primo piano del Centro polifunzionale ex Socet in piazza Nenni a Vingone, edificio che sarà anche interessato da un intervento per il rifacimento della copertura. Il progetto definitivo per i lavori, con un quadro economico che fissa un investimento complessivo di 450 mila euro, è stato approvato dalla Giunta comunale nella seduta di mercoledì 1 aprile 2020, che si è tenuta in videoconferenza. I locali interessati dall'intervento sono sede degli uffici e delle attività del Centro polifunzionale dell'ex Socet, che al piano terra ospita la Scuola del Fiume.

Leggi tutto...
 
Raccolta Torregalli, consegnati ecografo e primo ventilatore; avanti donazioni, ad oggi 222.006 euro Stampa

La consegna dell'ecografo e del respiratoreSono stati consegnati nella mattina di giovedì 2 aprile 2020 alla Terapia intensiva dell’ospedale di San Giovanni di Dio a Torregalli un ecografo per le diagnosi e un primo ventilatore, ovvero le attrezzature iniziali acquistate con la raccolta fondi “Io dono, tu doni, noi vinciamo” promossa dal Comune di Scandicci, dalle associazioni del Social Party cittadino ed attuata attraverso l’associazione La Melagrana, per contribuire attivamente al contrasto dell’emergenza sanitaria Covid-19. Alla consegna erano presenti il Sindaco di Scandicci Sandro Fallani, Giancarlo Landini Presidente della Fondazione Santa Maria Nuova che effettua gli acquisti delle dotazioni per conto della Ausl Toscana Centro, e il Direttore del Dea dell’ospedale San Giovanni di Dio a Torregalli, professor Gianfranco Giannasi. La raccolta fondi prosegue, è finalizzata proprio al potenziamento della terapia intensiva del San Giovanni di Dio, e dopo due settimane può contare sui contributi di 1043 donatori per un totale di 222.006 euro. L’ecografo che sarà utilizzato per le diagnosi rapide, così come il primo ventilatore per la ventilazione sia invasiva che non invasiva, sono stati acquistati con un primo stanziamento di 60 mila euro; con il prossimo acquisto già fissato (al quale seguiranno altre forniture), il Dea di Torregalli si doterà di un videolaringoscopio, cinque elettrocardiografi Ecg (tre poi andranno alla terapia intensiva neonatale e due al Pronto soccorso), e un ventilatore polmonare non invasivo. La raccolta fondi va avanti, è aperta ai contributi di cittadini, associazioni e imprese, ed è finalizzata all’acquisto di attrezzature per la rianimazione dell’ospedale di San Giovanni di Dio della Ausl Toscana Centro a Torregalli; tutti possono donare tramite bonifico all’Iban IT17Z0867338080023000234372 , intestato a La Melagrana Associazione di promozione sociale Aps, causale “Emergenza Covid-19”. Il conto è stato aperto per l’occasione ed è finalizzato esclusivamente a questa raccolta fondi; i contributi saranno detraibili fiscalmente. L’acquisto delle attrezzature è effettuato per conto della Ausl Toscana Centro dalla Fondazione Santa Maria Nuova.

Leggi tutto...
 
Solidarietà alimentare, il Comune distribuirà pacchi aiuto agli aventi diritto tramite Caritas Stampa

manifestoaiutialimentariLe famiglie e i cittadini di Scandicci con difficoltà economiche per fare la spesa a seguito dell’emergenza sanitaria Covid-19 riceveranno a casa pacchi di aiuto alimentare, contenenti anche generi di prima necessità per la casa e l’igiene personale. L’Amministrazione Comunale attua così le disposizioni assunte dalla Protezione Civile Nazionale con l’Ordinanza in materia di Misure urgenti di solidarietà alimentare (numero 658 del 29 marzo 2020), che fa seguito al Dpcm del 28 marzo 2020. E’ il Comune di Scandicci ad individuare gli aventi diritto agli aiuti alimentari, tramite un avviso pubblico a seguito del quale i cittadini in situazione di necessità a partire dal 2 aprile 2020 inviano via email all’Amministrazione Comunale un’autocertificazione su apposito modulo (all’indirizzo sociale@comune.scandicci.fi.it , per info 0557591.711/712/713 a partire dalle 15 del 2.4) in cui dichiarano di essere in possesso dei requisiti, primo tra tutti la perdita del lavoro a seguito dell’emergenza sanitaria, associata all’assenza di preesistenti sussidi economici; saranno gli uffici del Comune a richiamare telefonicamente i richiedenti per verificare il possesso dei requisiti. Oltre ai cittadini che faranno richiesta, il Comune di Scandicci individuerà eventuali aventi diritto anche tra i nuclei familiari attualmente seguiti dai Servizi sociali, sempre a condizione che non percepiscano già sussidi. Per l’applicazione delle Misure urgenti di solidarietà alimentare il Comune di Scandicci dispone di un importo di 267.999,37 euro, finanziato dallo Stato come ripartizione su base demografica del fondo fissato dal Dpcm 28 marzo 2020. Così come consentito dal Decreto del Presidente del Consiglio Comunale e dall’Ordinanza della Protezione Civile Nazionale, il Comune di Scandicci distribuirà gli aiuti alimentari tramite soggetti del terzo settore, nello specifico la Fondazione Solidarietà Caritas Onlus con cui è stata sottoscritta apposita convenzione, coadiuvata da altre associazioni cittadine. Le domande per gli aiuti alimentari possono essere presentate a partire da giovedì 2 aprile 2020 (le info telefoniche dalle 15 del 2.4). Il modulo per la domanda. L'avviso . Nella sezione Bacheca il modulo anche in versione editabile.

Leggi tutto...
 
Consegne a domicilio: ecco gli esercizi ristoro, alimentari e prima necessità con servizio delivery Stampa

Contrasto all'emergenza sanitaria Covid-19Come in tutta Italia anche a Scandicci bar e ristoranti restano chiusi nel rispetto delle misure di contrasto all’emergenza sanitaria Covid-19, con la possibilità di fare consegne a domicilio: per favorire i cittadini, e in particolare le persone anziane o con fragilità, l’ufficio Commercio del Comune ha chiesto alle associazioni di categoria di censire gli esercizi di ristoro, alimentari e prima necessità che fanno attività di delivery nel territorio, per redarre assieme al Comune un elenco di esercizi che fanno consegne a domicilio, aggiornato a sabato 4 aprile 2020.

Leggi tutto...
 
Da Alia pulizia completa cassonetti, va ad aggiungersi a sanificazioni nei quartieri Stampa

cassonettiServizio di pulizia completa dei cassonetti cittadini da parte di Alia Servizi ambientali Spa, così come previsto dal contratto con l’Amministrazione Comunale. L’attività è iniziata negli ultimi giorni di marzo e prosegue su tutte le postazioni nel territorio di Scandicci. Gli interventi di pulizia dei cassonetti vanno ad affiancarsi alle sanificazioni in corso in queste settimane come misura di contrasto all’emergenza sanitaria Covid-19 in tutti i quartieri cittadini e nelle frazioni delle colline, riguardanti gli accessi ad alimentari, a farmacie, ambulatori, supermercati, luoghi di approvvigionamento in genere e ai servizi pubblici, oltre alle panchine, alle pensiline, alle calotte dei cassonetti, ai cestini, ai giochi nei giardini pubblici e ad ogni arredo urbano che possa entrare in contatto con le persone. Anche le attività di sanificazione, che sono organizzate con passaggi ripetuti in tutti i quartieri, sono effettuate da Alia Servizi Ambientali SpA, e sono concordate con il Comune di Scandicci che ha concordato un elenco di luoghi cittadini a maggior frequentazione in questo periodo, redatto dall’ufficio Ambiente e dal Comando di Polizia Municipale.

 
Allenamento fisico a casa, tutorial e lezioni online delle società sportive di Scandicci Stampa

Un esempio di ginnastica fatta a casaVideo tutorial e lezioni su Youtube, Facebook e Instagram per l’allenamento fisico a casa, proposti dalle società e dalle associazioni sportive di Scandicci in questo periodo in cui non è possibile uscire a causa dell’emergenza sanitaria Covid-19. L’iniziativa è promossa dall’assessorato allo Sport del Comune di Scandicci e sta ricevendo i contributi delle prime realtà cittadine: ad un giorno dalla prima richiesta hanno già aderito la Polisportiva di Casellina (che ha inviato un video dedicato ad adulti e terza età e che sta preparando un tutorial anche per i più giovani), lo studio specializzato nel movimento BE-MOVE, e Pilatesart Studio che organizza lezioni di pilates in diretta facebook e instagram il lunedì, il mercoledì e il venerdì (le lezioni restano poi disponibili su YouTube). Già dalla prima metà di marzo, inoltre, l’Accademia di danza Città di Scandicci sta lavorando caricando gratuitamente video tutorial di ogni disciplina sul canale Youtube della Scuola; contributi video de La Scuola del Fiume sul loro canale Facebook e le proposte “NPM Bambini In Movimento… a casa!” su Facebook, Instagram e YouTube. Nella notizia le diverse proposte delle società sportive di Scandicci con i link specifici (aggiornato a sabato 4 aprile 2020).

Leggi tutto...
 
Rischio incendi, prorogato al 15 aprile il divieto di abbruciamenti Stampa

Il logo dell'Aib Antincendi boschiviE' stato prorogato al 15 aprile 2020 il periodo a rischio per lo sviluppo di incendi boschivi e il conseguente divieto assoluto di abbruciamento di residui vegetali agricoli e forestali su tutto il territorio regionale. La proroga di quindici giorni rispetto alla scadenza fissata al 31 marzo si è resa necessaria a causa del mantenimento delle attuali condizioni di rischio, legate in particolare agli effetti prodotti dal perdurare di condizioni meteo climatiche caratterizzate dalle scarse precipitazioni dei mesi scorsi. Per le prossime settimane, inoltre, le previsioni elaborate dal Consorzio LaMMA forniscono indicazioni sul possibile instaurarsi di un robusto campo di alta pressione con tempo stabile e soleggiato, assenza di precipitazioni e temperature in media o leggermente superiori a partire dal 7-8 aprile. Oltre al divieto di abbruciamento di residui vegetali, nel periodo a rischio il regolamento forestale della Toscana vieta qualsiasi accensione di fuochi in bosco, ad esclusione della cottura di cibi in bracieri e barbecue situati in abitazioni o pertinenze e all'interno delle aree attrezzate.

Leggi tutto...
 
Bonus 600 euro, baby-sitting, congedi: dal 1 aprile le richieste per i contributi sul sito Inps Stampa

La locandina con l'elenco dei contributi da richiedere dal 1 aprile 2020Dal 1 aprile 2020 sul sito dell’Inps è possibile richiedere i seguenti contributi, decisi dal Governo come misure a favore dei cittadini per il periodo di emergenza sanitaria Covid-19:

- bonus per professionisti e lavoratori con rapporto di collaborazione coordinata e continuativa attivi al 23 febbraio (600 euro)
- bonus per lavoratori stagionali del turismo che hanno cessato involontariamente il rapporto di lavoro dal 1 gennaio 2019 (600 euro)
- bonus per lavoratori del settore agricolo che nel 2019 abbiano effettuato almeno 50 giornate effettive (600 euro)
- bonus per lavoratori dello spettacolo con almeno 30 contributi giornalieri versati nell'anno 2019 (600 euro)
- "bonus baby-sitting" nel limite massimo complessivo di 600 euro erogato mediante il libretto famiglia (anche per lavoratori autonomi non iscritti all'INPS)
- congedi parentali e legge 104 agevolati.

Leggi tutto...
 
#iorestoacasa, la Scuola di musica non si ferma: attivi il 50% dei corsi sul web (su Skype) Stampa

scuolamusicascandicciE' tempo di stare a casa ma è comunque tempo di fare musica, così la Scuola di musica di Scandicci si è organizzata subito dal 5 marzo (in seguito al Dpcm del 4 marzo 2020) con le lezioni on line, su Skype. E' una modalità nuova per tutti, “i docenti si sono attivati con impegno e creatività e gli allievi stanno rispondendo bene ottenendo ottimi risultati”, come spiegano i responsabili della Scuola di Musica di Scandicci; questa modalità permette non solo di progredire nello studio dello strumento, ma contribuisce a dare un ritmo e "riempire" in maniera costruttiva le giornate degli studenti tenendo in vita l'espressione artistica e musicale in questo difficile periodo. Laddove non è stato possibile attivare la lezione a distanza si è provveduto ad inviare file musicali, link, esercizi (nel caso dei corsi di teoria) in modo da tenere un contatto costruttivo con gli allievi.

Leggi tutto...
 
Antenne Amiche, i servizi delle associazioni di Scandicci per il sostegno telefonico ai cittadini Stampa

Il volantino della Antenne AmicheLe Antenne Amiche sono le associazioni di volontariato del territorio di Scandicci che offrono un riferimento alle persone nei momenti di necessità. In questo particolare periodo di emergenza sanitaria le realtà associative del Social Party e il Comune di Scandicci fanno rete per offrire servizi di ascolto, di vicinanza e di sostegno alla cittadinanza capillari e puntuali. Qui di seguito un primo elenco di associazioni che offrono il proprio aiuto ai cittadini che ne hanno bisogno, in aggiornamento via via che nuovi servizi vengono attivati o comunicati.

Leggi tutto...
 
Covid-19, servizi psicologici al telefono di Regione, Odp, Cui; i recapiti per il sostegno gratuito Stampa

La locandina dei servizi psicologici telefonici gratuitiNel periodo di emergenza sanitaria Covid 19 sono attivi servizi psicologici gratuiti per i cittadini. Il Sistema di protezione Civile regionale si è attivato, in coordinamento con il Sistema sanitario della Regione Toscana, per garantire un supporto psicologico alla popolazione in questo momento di particolare criticità. L’assessorato alla sanità mette a disposizione gli psicologi del centro d’ascolto regionale; questi i numeri da chiamare: 800.909685 (da fisso) e 055.4382530 (da cellulare); il servizio è attivo tutti i giorni dalle 9 alle 19 per assistenza alla persone in quarantena, sottoposte alla sorveglianza attiva, in isolamento preventivo, alle persone fragili e più in generale a coloro che necessitano di un supporto psicologico legato alle criticità emerse a causa del Covid19. Di seguito nella notizia altri servizi psicologici telefonici per i cittadini.

Leggi tutto...
 
Pratiche per agevolazioni pubbliche da casa (es. bonus nido), necessaria attivazione Spid online Stampa

Spid Per l’attivazione di servizi o di agevolazioni pubbliche da casa è necessario essere in possesso delle credenziali Spid (Sistema pubblico d’identità digitale), che devono essere richieste online all’indirizzo https://www.spid.gov.it/richiedi-spid . Tra le varie agevolazioni che è possibile richiedere in remoto con le credenziali Spid c’è anche il Bonus Asilo Nido, oltre ad una lunga serie di servizi pubblici tra cui ad esempio quelli forniti dall’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale Inps, elencati all’indirizzo https://www.spid.gov.it/categorie/governo-e-settore-pubblico-gove/servizi-inps-inps . L’invito dell’Amministrazione Comunale ai cittadini è a procedere all’acquisizione delle credenziali Spid con procedura online, per poter accedere da casa ai servizi e alle agevolazioni pubbliche attuali e future.

 
Eventi estivi, fino al 13.5 indagine conoscitiva per presentazione progetti Open City 2020 Stampa

Indagine conoscitiva per la presentazione di progetti per attività culturali, artistiche, teatrali e ricreative nell'ambito della rassegna estiva "Open City" 2020 (giugno-settembre). Fino a mercoledì 13 maggio 2020 è possibile presentare i progetti per la realizzazione di eventi estivi a Scandicci con svolgimento fra giugno e settembre. Gli indirizzi per la valutazione delle proposte sono i seguenti: qualità artistica/culturale, funzionalità e adeguatezza dei progetti, attrattiva nei confronti del pubblico e sostenibilità organizzativa ed economica. Come specificato nel bando, la presente indagine per la raccolta delle proposte culturali estive è condizionata per la sua realizzazione alla tempistica relativa all'uscita dall'attuale emergenza sanitaria Covid 19. L'avviso e gli allegati. Info: cultura@comune.scandicci.fi.it .

 
Spesa: garantiti almeno un banco alimentare ed un ortofrutta per ogni mercato rionale Stampa

Immagine delle misure per il contrasto all'emergenza sanitaria Covid 19Almeno un banco di alimentari e un banco di ortofrutta garantiti per ogni mercato rionale nei giorni feriali. I mercati rionali, limitati in questo periodo esclusivamente ai banchi alimentari opportunamente distanziati, sono presenti nei diversi quartieri cittadini nelle mattine dei giorni feriali (in orario 7,30-13,30) secondo il seguente programma settimanale: in piazza Togliatti dal lunedì al venerdì, in via Neruda a San Giusto il mercoledì, in piazza Brunelleschi a Vingone dal lunedì al venerdì, in via Ponchielli a Casellina il lunedì, mercoledì e venerdì, in piazza Sibilla Aleramo a Badia a Settimo il mercoledì e il venerdì, in via Frazzi il martedì. L’Amministrazione Comunale ha scelto di tenere aperti i banchi alimentari dei mercati rionali in tutti i quartieri nel periodo dell’emergenza sanitaria Covid 19, affiancandoli ai negozi alimentari di vicinato, agli esercizi che vendono generi di prima necessità, alle farmacie e parafarmacie e ai supermercati nel territorio, per garantire il più possibile la differenziazione dei punti di approvvigionamento in città e ridurre così al massimo le concentrazioni di persone. La garanzia della presenza dei banchi alimentari ed ortofrutta per ogni mercato rionale segue una disposizione del Sindaco, ed è possibile grazie anche alla disponibilità degli ambulanti che solitamente operano in altri mercati.

 
Sanificazioni anche per accessi a spesa, farmacie, ambulatori; passaggi in ogni quartiere Stampa

Un intervento di sanificazione davanti ad un supermercatoSi estendono anche agli accessi ad alimentari, a farmacie, ambulatori, supermercati, luoghi di approvvigionamento in genere e ai servizi pubblici, le sanificazioni dei principali luoghi cittadini avviate nelle settimane scorse e già effettuate con più passaggi in ogni quartiere. Restano confermate le sanificazioni alle panchine, alle pensiline, alle calotte dei cassonetti, ai cestini, ai giochi nei giardini pubblici e ad ogni arredo urbano che possa entrare in contatto con le persone. La richiesta di incrementare il servizio ad Alia Servizi Ambientali SpA, che effettua le sanificazioni in città, è stata rivolta dal Comune di Scandicci che ha concordato un elenco di luoghi cittadini a maggior frequentazione in questo periodo, redatto dall’ufficio Ambiente e dal Comando di Polizia Municipale. L’attività di sanificazione, che prevede più passaggi in tutti i luoghi concordati in ogni quartiere, è organizzata come misura di contrasto all’emergenza sanitaria Covid 19.

 
Pagamenti pensioni di aprile alle Poste, su Poste.it tutte le informazioni Stampa

Il logo di Poste ItalianaSono pubblicate sul sito Poste.it tutte le informazioni per il pagamento delle pensioni di aprile tramite Poste Italiane; in una pagina dedicata anche un video riassuntivo di tutte le modalità di pagamento, le suddivisioni per date del pagamento agli sportelli in base alle iniziali del cognome, e l’elenco degli uffici postali abilitati al pagamento delle pensioni. Poste.it.

 
“Il Sindaco chiama la città”, su fb Fallani al telefono con ospiti sull’emergenza Covid19 Stampa

IMG-20200325-WA0007Dialoghi telefonici di approfondimento tra il primo cittadino Sandro Fallani e ospiti protagonisti con ruoli diversi dell’emergenza sanitaria Covid-19. I video delle telefonate saranno pubblicati sulla pagina facebook del Comune di Scandicci, e su quella di Sandro Fallani, con il titolo “Il Sindaco chiama la città – Le parole che abbiamo in comune”; si tratta di brevi testimonianze per far emergere chi è attivo sul territorio, con i punti di vista, i problemi e le storie di questa emergenza, assieme a risposte, consigli e indicazioni utili. I primi tre ospiti della rassegna sono il direttore del Dea dell’ospedale San Giovanni di Dio a Torregalli Professor Gianfranco Giannasi, Francesca Madiai, insegnante di scuola primaria che racconta l’esperienza della sospensione delle attività didattiche e il rapporto a distanza con gli alunni della sua classe, e Claudio Vanni, responsabile Relazioni esterne di Unicoop Firenze. A seguire colloqui con ospiti rappresentanti del mondo del lavoro, dell’associazionismo, del commercio e delle imprese. “Il Sindaco chiama la città” è curato dall’assessorato alla Comunicazione del Comune di Scandicci.

 
Spesa a casa per anziani e fragilità: grazie a Cri, Humanitas e Misericordia sostegno a 200 famiglie Stampa

La locandina dei servizi di spesa e farmaci a domicilio per anziani o persone fragiliSpesa e farmaci a domicilio per persone anziane, immunodepresse o con fragilità. Il Comune di Scandicci e il Social Party patrocinano e supportano tre iniziative delle associazioni Croce Rossa Italiana Comitato di Scandicci, dell’Humanitas Scandicci e della Misericordia di Scandicci, particolarmente utili per le persone fragili durante l’emergenza sanitaria Covid-19. Ad oggi in media i volontari delle tre associazioni si occupano quotidianamente di 60 famiglie con fragilità, per un totale di circa 200 nuclei familiari ogni settimana. L’iniziativa “Cri per te” prevede il servizio di spesa e farmaci a domicilio per anziani, persone fragili e immunodepressi: gli interessati possono chiamare il numero verde 800.065510 oppure 3341182732 dalle 8 alle 20 e concordare con un operatore le consegna a casa da parte dei volontari. Anche “Humanitas Noi per Scandicci” è un servizio di spesa e farmaci a domicilio per le fragilità del territorio e per gli anziani; per prenotare è necessario chiamare il numero 055.7363200 dal lunedì al venerdì in orario 9-12. Per la Misericordia il numero da chiamare è 3484235244. Per entrambi i servizi il conto della spesa e dei farmaci è a carico del richiedente.

 
Interrotto ritiro ingombranti a domicilio di Alia Servizi Ambientali SpA e conferimento abiti usati Stampa

Il logo di Alia Servizi Ambientali SpAAlia Servizi Ambientali SpA comunica che, in relazione alle misure di contenimento dell’emergenza sanitaria Covid 19, dal 24 marzo 2020, non è più possibile prenotare il ritiro ingombranti a domicilio per le utenze domestiche previo appuntamento. Verranno evase le prenotazioni fatte dagli utenti con ritiro previsto entro venerdì 27 marzo e mantenute le priorità di quelle finora richieste, sospendendo poi fino alla ripresa del servizio. Analogamente viene sospesa la raccolta degli abiti usati e pertanto non sono più accessibili per gli utenti i contenitori stradali dedicati alla raccolta degli abiti. Per ogni informazione Alia invita gli utenti a contattare il Call Center, attivo dal lunedì al venerdì dalle ore 8.30 alle ore 19.30, il sabato dalle ore 8.30 alle ore 14.30, ai numeri 800 888 333 (da rete fissa, gratuito) o 199 105 105 (da rete mobile, a pagamento, secondo i piani tariffari del proprio gestore), 0571.196 93 33 (da rete fissa e da rete mobile). In alternativa è possibile utilizzare il Form sul sito web www.aliaserviziambientali.it per richiedere di essere ricontattati e per ricevere informazioni.

 
Spesa per generi alimentari, spostamenti consentiti verso il punto più vicino casa Stampa

Le Faq della Presidenza del Consiglio dei Ministri per il decreto #iorestoacasaLa spesa per i generi alimentari va fatta nel posto più vicino casa: come regola generale questo deve avvenire nel proprio territorio comunale, ma se il punto vendita più vicino o accessibile alla propria abitazione si trova in un altro comune questo può essere raggiunto, in ragione della brevità delle distanze da percorrere. Il chiarimento, in riferimento alle disposizioni per il contrasto all’emergenza sanitaria Covid-19 contenute del Dpcm del 22 marzo 2020, è contenuto in apposite circolari ministeriali e prefettizie. Gli spostamenti tra Comuni diversi sono consentiti solo per comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità o motivi di salute che rivestano carattere di quotidianità o comunque siano effettuati abitualmemnte in ragione della brevità delle distanze da percorrere (ad esempio spostamenti per esigenze lavorative in assenza di dimora nel luogo di lavoro, o appunto spostamenti per approvvigionamento di generi alimentari nel caso in cui il punto vendita più vicino sia ubicato nel territorio di altro comune). Gli spostamenti sono consentiti solo entro tali limiti, che dovranno essere autocertificati su apposito modulo. Decreto #iorestoacasa, domande frequenti sulle misure adottate dal Governo (dal sito della Presidenza del Consiglio dei Ministri).

 
Appello dei Carabinieri per indagini in corso: “Ritrovati vasi terracotta, si cercano i proprietari" Stampa

Un'auto dei CarabinieriI Carabinieri della Stazione di Scandicci comunicano ai cittadini che sono alla ricerca dei proprietari di due particolari vasi di terracotta dalla forgia ottagonale, con diametro di 40 cm ed altezza di 35 cm, rinvenuti in data 21.2.2020 e di sicura provenienza illecita. I proprietari sono pregati di contattare la Stazione dei Carabinieri al numero 0557558800.

 
Contrasto Coronavirus, proseguono i controlli della Polizia Municipale e messaggi alla cittadinanza Stampa

Un'auto della Polizia MunicipaleProseguono i controlli in tutta la città e nel territorio comunale da parte della Polizia Municipale di Scandicci, per verificare il rispetto delle disposizioni per il contrasto e il contenimento dell’emergenza sanitaria Covid-19. Nello specifico i controlli riguardano soprattutto la verifica degli spostamenti dei cittadini nel territorio, che devono essere strettamente limitati a motivi di lavoro, di salute o a situazioni di necessità da dichiarare con autocertificazione su apposito modulo, ed eventuali aggregazioni di persone, che non sono consentite. Gli agenti di Polizia Municipale al tempo stesso sono impegnati a controllare il rispetto del divieto di ingresso nei parchi e nei giardini pubblici cittadini. Dall’inizio delle disposizioni, inoltre, una pattuglia percorre per 12 ore al giorno le strade del territorio con un messaggio diffuso tramite altoparlanti, per ribadire alla cittadinanza di non uscire di casa: “La Polizia Municipale ribadisce a tutti il rispetto delle norme per la tutela della nostra salute e della nostra comunità – è il testo dell’annuncio – è assolutamente vietato uscire di casa e creare assembramenti sia al chiuso che all’aperto; gli spostamenti sono consentiti solo per motivi di lavoro, di salute o particolari situazioni di necessità. Solo con l’impegno di tutti queste misure potranno avere effetto, ringraziamo la cittadinanza per la collaborazione”.

 
Contrasto a Coronavirus, per i fontanelli è obbligatorio uso dei guanti e rispetto delle distanze Stampa

Le regole per l'utilizzo dei fontanelliObbligo dell’uso dei guanti e del rispetto della distanza di almeno un metro dalle altre persone in fila per chi utilizza i fontanelli di acqua potabile nei quartieri di Scandicci. Le misure, decise la scorsa settimana e ricordate dall’Amministrazione Comunale, sono finalizzate al contrasto e al contenimento dell’emergenza sanitaria Covid-19.

 
Tagli erba, in corso sfalci banchine e marciapiedi; da aprile si passa a 263 aree di verde pubblico Stampa

Un intervento di sfalcio dell'erbaSono in corso come da programma gli sfalci dell’erba delle banchine lungo le strade del territorio comunale, così come disposto dall’ufficio Ambiente e Verde pubblico del Comune di Scandicci. Assieme alle banchine lungo strada le attività in corso riguardano anche i marciapiedi e la potatura delle siepi nelle aree pubbliche cittadine; gli interventi di taglio lungo la viabilità proseguiranno per tutta la primavera, e a seguire finché permarranno le condizioni meteo che determinano la crescita dell’erba. Le attività di sfalcio saranno poi intensificate in maniera significativa dal mese di aprile, quando gli interventi saranno effettuati a scadenze regolari anche in tutte le aree di verde pubblico e nei giardini scolastici di Scandicci (nelle aree verdi di pertinenza delle scuole un primo intervento è già stato effettuato): in tutto le aree di verde pubblico nella nostra città sono 263. Gli sfalci nelle aree di verde pubblico cittadine sono a carico di Alia Servizi ambientali Spa, mentre banchine, marciapiedi e giardini scolastici sono a carico dell’Amministrazione comunale e sono stati aggiudicati alla ditta Passione Verde.

 
Chiusure parchi e giardini, sono vietate anche le aree cani Stampa

canemedioAnche le aree cani all’interno degli spazi verdi sono vietate ai cittadini. Il divieto d’ingresso ai padroni dei cani e ai loro animali è infatti ricompreso nella più generale chiusura dei parchi e dei giardini pubblici cittadini, disposta giovedì 12 marzo 2020 con un’ordinanza del Sindaco Sandro Fallani come misura di contrasto e contenimento all’emergenza sanitaria Covid-19. La decisione è stata presa per evitare assembramenti di persone e di conseguenza occasioni di possibile contagio. Sempre al fine di evitare assembramenti di persone, per i cittadini che utilizzano i fontanelli per l’acqua potabile, l’Amministrazione Comunale ha disposto l’uso dei guanti e il rispetto della distanza di un metro tra chi è in attesa.

 
17 marzo, Unità d’Italia: tricolore sull’Auditorium di piazza Resistenza Stampa

L'Auditorium con la bandiera tricolore lunga 40 metriUna bandiera tricolore lunga 40 metri è appesa all’Auditorium di piazza Resistenza dalla mattina del 17 marzo 2020, 159esimo anniversario dell’Unità d’Italia, e vi resterà fino alla Festa della Repubblica, il prossimo 2 giugno. La decisione di esporre la bandiera tricolore nel giorno in cui si celebra l’Unità d’Italia è stata presa dal Sindaco Sandro Fallani, in onore del paese adesso unito nell’impegno di affrontare l’emergenza sanitaria Covid-19. Il Sindaco ha anche invitato i cittadini che ne hanno la possibilità a esporre la bandiera d’Italia alle finestre e ai balconi di casa.

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 4