Libernauta, dal 14.12.2018 al 15.5.2019 la XIX edizione

Stampa

La presentazione della XiX edizione di LibernautaLibernauta è una delle delle piu? importanti iniziative in Italia dedicate alla promozione della lettura tra gli adolescenti, coinvolge 30 scuole secondarie e oltre 40 biblioteche della provincia fiorentina e pone i “giovani adulti” a confronto con i linguaggi e le problematiche del tempo, stimolandoli a leggere, scrivere, discutere di opere che non trovano spazio nella programmazione curricolare. Il concorso è al via venerdì 14 dicembre 2018. Un progetto unico, il primo nel suo genere: Libernauta è un'iniziativa che promuove la lettura attraverso una serie di interventi rivolti agli studenti delle scuole secondarie superiori dell’area fiorentina. Il concorso, che quest'anno celebra la sua XIX edizione, si presenta con un approccio alla lettura svincolato da obblighi di tipo scolastico, verte su argomenti vicini alla sensibilità giovanile e prende il via venerdì 14 dicembre 2018. Libernauta è promosso da Regione Toscana, Comune di Firenze, Comune di Scandicci, SDIAF e SDIMM, con il patrocinio di Città Metropolitana di Firenze e AIB Toscana, Miur. In collaborazione con Lucca Crea, Associazione Wimbledon, Collettivo Fumofonico, associazione Qualcunoconcuicorrere, organizzato e realizzato da Allibratori Aps Onlus.

15 i testi selezionati da un apposito comitato scientifico che quest'anno vede il ritorno di Paola Zannoner, ideatrice storica del progetto e vincitrice del Premio Strega Ragazzi 2018 con il romanzo “L’ultimo faro”. Insieme a lei, le prestigiose presenze di Francesco D’Adamo, scrittore e insegnante, vincitore nel 2001 del premio Cento, con “Storia di Iqbal” e Matteo Biagi, insegnante e coordinatore (nonché “inventore”) del blog “Qualcuno con cui correre”.

“Il progetto Libernauta per noi è un fiore all'occhiello, che dalla Biblioteca di Scandicci negli anni si è diffuso in tutta la Città Metropolitana – ha detto il Sindaco Sandro Fallani – Questa iniziativa ribadisce l'importanza dell'ascolto e del silenzio che impone la lettura. I ragazzi avranno l'occasione di fermarsi, leggere attentamente e riflettere; credo sia questa l'occasione culturale più importante. Per capire dove andiamo è fondamentale fare silenzio e approfondire gli argomenti in cui ci imbattiamo; il libro, in quanto tale, è los trumento perfetto per capire chi siamo e dove andiamo”

Grazie al suo network, Libernauta arriva sui banchi di oltre 30 scuole secondarie di 2° grado e in oltre 40 biblioteche della provincia di Firenze attraverso le animazioni dei 15 libri in concorso a cura dell'associazione Allibratori. Le presentazioni dei libri sono rivolte agli studenti, ma anche a insegnanti e bibliotecari.

“L'elemento di coesione di Libernauta è quello di riuscire a conquistare il più ampio numero di lettori possibile. Lettori che rientrano in una fascia d'età in cui c'è un grande abbandono della lettura - affermano Andrea Gasparri e Margherita Micali dell'Associazione Allibratori, responsabile anche delle animazioni dei libri proposti - “I testi sono stati selezionati dal comitato scientifico, che ha inserito le sue proposte considerando anche i suggerimenti di un’ampia frangia di addetti ai lavori, soprattutto bibliotecari e insegnanti. Come ogni anno, le proposte della quindicina condensano vari generi letterari che vanno dalla graphic novel, alla narrativa, alla poesia”.

Tra i 15 selezionati vale la pena ricordare Le persiane verdi di Georges Simenon (Adelphi), un capolavoro scritto in undici giorni dal grande autore belga; Ormai tra noi è tutto infinito di Gio Evan (Fabbri), che re-introduce la poesia all'interno delle proposte di Libernauta. L’incontro con questo genere letterario sarà inoltre incentivato dalla collaborazione con Fumofonico, un collettivo di giovani artisti attivi nell’ambito del Poetry slam che rappresenta una delle grandi novità introdotte in questa nuova edizione.

Tra gli altri argomenti trattati da Libernauta, i conflitti generazionali raccontati da Marco Amerighi ne Le nostre ore contate (Mondadori), il bullismo “sconfitto” dal rock delle radio indipendenti in Beautiful Music di Michael Zadoorian (Marcos y Marcos), il cibo visto come elemento distintivo della propria identità culturale in Papaya salad di Elisa Macellari (Bao Publishing) ed infine il travolgente amore adolescenziale de Le ragazze non hanno paura di Alessandro Ferrari (DeA).

A partire dal venerdì 14 dicembre i ragazzi potranno recarsi in una delle Biblioteche comunali dell’Area metropolitana, prendere in prestito i libri dopo aver effettuato l'iscrizione al concorso direttamente dal sito di Libernauta. Per partecipare e? necessario leggere almeno 3 tra i titoli proposti e quindi farne una recensione direttamente via web. Le recensioni dovranno pervenire entro il 15 maggio 2019.

Il concorso mette in palio molti premi per gli autori delle recensioni giudicate più autentiche e significative: e-readers, buoni-acquisto utilizzabili in librerie, biglietti per cinema, teatri e concerti, carte regalo Netflix e Spotify, abbonamenti per palestre e piscine.

Grazie all’avvio della collaborazione con Lucca Crea, da quest’edizione, tra i premi ci saranno anche ingressi al Lucca Comics & Games. Ogni partecipante con almeno 3 recensioni riceve un premio e un attestato.

La XIX edizione del progetto prenderà avvio, come sopra citato, venerdì 14 dicembre 2018, giorno in cui si terrà anche una presentazione rivolta a insegnanti e bibliotecari che si terra? presso l’Auditorium della Biblioteca di Scandicci, a partire dalle 15,30.

La nuova edizione, coordinata dall’Associazione Allibratori, propone una serie di innovazioni che coinvolgono importanti realtà, attive nell’ambito della promozione culturale sul territorio Fiorentino. Tra queste, l’associazione culturale Wimbledon che organizza il festival “La citta? dei lettori” con cui Libernauta attiverà una sinergia volta a realizzare alcuni incontri con gli autori, oltre a pensare e ideare alcuni premi per i lettori del concorso.

Le novità di questa edizione riguardano anche il sito, che sarà uno strumento interamente pensato per amplificare la divulgazione del progetto e coinvolgere maggiormente i lettori. Anzitutto, una grafica che strizza l’occhio alle serie on-line più apprezzate dagli adolescenti. Altre sezioni importanti saranno il blog- che proporrà costanti aggiornamenti del progetto – e il “Channel XIX”, un canale dedicato a video rappresentativi del mondo adolescenziale. Completano la proposta, una sezione dedicata agli aggiornamenti instagram e una playlist di spotify che verrà aggiornata con le musiche suggerite sia dai libri in concorso che dai lettori.

Altra importante novità è, infine, la proposta di una serie d’incontri dedicati alla scrittura delle recensioni, pensati per avvicinare i ragazzi a qualcosa che sentono generalmente come ostico e difficoltoso. Gli incontri si terranno nelle sedi di alcune biblioteche fiorentine e saranno progettati e condotti da Marco Magnone – già presente in Libernauta 17 con il libro “Berlin” scritto insieme a Fabio Geda) - coadiuvato dai ragazzi del blog di recensioni “Qualcuno con cui correre”. (L.M.)

A cura dell'ufficio Stampa di Libernauta

Seguici su facebook e su twitter @comunescandicci

Pubblicata Martedì 11 Dicembre 2018 13:53