COMUNE DI SCANDICCI
Piazzale della Resistenza, 1
50018 Scandicci (FI)

pec_mini   Posta Elettronica Certificata

Centralino: 055.7591.1
Fax: 055.7591.320
E-Mail: urp@comune.scandicci.fi.it
Partita IVA: 00975370487
IBAN pagamenti

Percorsi sonori e sensoriali - Alla scoperta dei sensi

Stampa
Indice
Percorsi sonori e sensoriali
Alla scoperta dei sensi
Suoni e silenzio
Tutte le pagine

 

 

                                 "Alla scoperta dei sensi"

Un itinerario  che  prevede attività specifiche rivolte a stimolare la ricettività sensoriale.

Vista


"Quando c'è una bella notte stellata il signor Paloma dice:- Devo andare a guardare le stelle-: Dice proprio:-Devo- Perchè odia gli sprechi e pensa non sia giusto sprecare tutta quella quantità di stelle che gli viene messa a disposizione".

I. Calvino  tratto da "Paloma"


 cavallo___2_181


Da principio era il buio: il buio dentro gli occhi e il buio fuori:

Attività per familiarizzare con il buio.

Come si può facilmente intuire, al di là degli obiettivi legati ad un percorso  di tipo sensoriale, tutte le attività che evocano il contatto con il buio, servono a tranquillizzare e far superare paure e timori e a favorire il rilassamento e l'abbandono. Se si pensa a quanto il bambino abbia indirizzato le proprie energie nella fase del  rientro o dell'ambientamento al nido, si capisce come per  proporre attività di questo tipo, sia necessario come prerequisito che i bambini vivano serenamente la loro permanenza  nei servizi ed abbiano  con gli adulti  di riferimento stabilito una relazione di affidamento affettivo.

Riconoscimento di sè e dell'altro o di parti del corpo.

La luce ed il buio:giochi di luce e d'ombra. Ombre cinesi.

Piccole luci e piccoli fuochi.

La cattura della luce: gli specchi che rinfrangono. Sperimentazioni e drammatizzazioni.

Le lenti che ingrandiscono  e rimpiccioliscono le forme.

L'universo del colore: Guardare dentro:  I caleidoscopi

                             Guardare fuori:    I colori della natura.

 

cavallo___2_184



Tatto


" Ogni senso spinge le frontiere un pò più lontano, rendendo l'universo più vasto, più vario, più ricco. Ma toccare: è da lì che, molto semplicemente, tutto è cominciato. Se ne ricorda il linguaggio che sa dire tante cose:- E' toccante..davvero, amico mio la tua attenzione mi tocca, mi tocca molto..- Nel bambino piccolo, la pelle viene prima di ogni altra cosa. E' il primo senso. E' lei che sa."

F. Leboyer tratto da: Shantala. L'arte del massaggio indiano per far crescere i bambini felici.


151

152


Gli opposti, ovvero, giochi di discriminazione sensoriale:

caldo/freddo, ruvido /liscio, morbido/duro ecc..

Travasi e manipolazioni di vario tipo.

Manipolazione degli elementi naturali: terra ed acqua; giochi d'aria e fuoco. Percorsi,  scatole  e racconti tattili. 

Massaggini da fare e ricevere.

pastina

  

 

Udito


"Allora sotto gli occhi di una piccola folla attonita, aggrinzò le labbra, soffiò dentro il piffero magico e ne trasse tre dolcissime note... Subito un brusio festoso, un batter di manine,un calpestio di zoccoletti, un rimbalzar di voci fresche eccheggiò nella piazza e...decine, centinaia di bambini con le guancette rosee e gli occhietti vispi, biondi e bruni, paffuti e mingherlini, si misero in marcia dietro il pifferaio.

da "Il pifferaio magico" dei fratelli Grimm


Ascoltare il silenzio, i rumori ed i suoni: tre diversi continenti.

Musiche di diversa provenienza da ascoltare e da ballare.

I rumori del corpo ed i giochi con la voce. Registro ed ascolto.

I suoni e gli strumenti. Volume, ritmo e toni.

Musiche, canzoni e filastrocche.


Olfatto


"Gli effetti di tale perdita l'avevano stupefatto e sconvolto:l'olfatto?- mi disse- Non me ne ero ma curato. Di solito uno non ci pensa.Ma quando lo persi, fu come se fossi diventato di colpo cieco. La vita perse molto del suo sapore..non ci si rende conto di come il sapore sia in realtà olfatto. Si odora la gente, di odora la città, si odora la primavera, forse non in modo consapevole, ma come uno sfondo ricco d inconscio che sta dietro ogni cosa. D'improvvisotutto il mio mondo s'impoverì radicalmente."

            O.Sacks tratto da: L'uomo che scambiò sua moglie per un cappello

 

061_2

 

 La mappa degli odori, delle puzze e dei profumi.

Il cibo e gli odori.

I fiori e i profumi.

Nell'orto a riconoscere gli aromi.

 

537


 

 

014_2

 


Gusto


"Ella mandò a prendere uno di quei biscotti pienotti e corti chiamati Petites Madeleines, che paiono aver avuto come stampo la valva scanalata di una conchiglia di San Giacomo. Ed ecco macchinalmente oppresso dalla giornata grigia e dalla previsione di un triste domani, portai alle labbra un cucchiano di tè, in cui avevo inzuppato un pezzetto di Madeleine... Trasalii..un piacere delizioso m'aveva invaso, isolato, senza nozione della sua causa..M'aveva subito resi indifferenti le vicissitudini della vita, le sue calamità, la sua brevità illusoria, nel modo stesso in cui agisce l'amore, colmandomi d'una essenza preziosa.."

M. Proust da "Alla ricerca del tempo perduto"

 pizza

Laboratori del gusto: la scoperta del dolce e salato, dell'agro, dell'amaro, di sapori nuovi come quelli della frutta esotica o della pasta d'acciughe.

Gustare ed anche toccare:manipolazione ed uso di alimenti per creare.

Il valore affettivo del cibo:

I cibi della mia Nonna: al nido a cucinare con la nonna.  

I cibi  degli Altri: "cibi stranieri" appartenenti alle culture dei propri compagni. Novità e diffidenze 


 

 



Pubblicata Lunedì 03 Maggio 2010 11:02
Ultimo aggiornamento Mercoledì 27 Aprile 2011 10:11